Empire website

Just another WordPress site

Uncategorized

‘Se a 35 anni sei povero te lo meriti’: parola di mr. Alibaba

“Cinque consigli per diventare ricchi”: parola di Jack Ma, mr. Alibaba
„Jack Ma, il fondatore di Alibaba – il colosso cinese del commercio online -, “sfida” tutti: “Se a 35 anni siete poveri ve lo meritate. Ecco i miei cinque consigli per il successo”“

ROMA – La sua faccia, forse, non dirà molto. Il suo aspetto da manager, probabilmente, ancora meno. Ma i numeri parlano per lui. Jack Ma, vero nome Ma Yun, quarantanove anni, è il fondatore di Alibaba, la più grande società di commercio online al mondo. La stessa società che è anche la più ricca nel campo dell’e-commerce dopo l’esordio a Wall Street dello scorso diciannove settembre, con le azioni che sono arrivate alla cifra record di novantatré dollari a titolo: semplicemente la più grande operazione di quotazione della storia. 

Jack, o Ma, però, non è sempre stato ricco. Anzi. Nel giorno del suo evento benefico – Clinton Global Intiative a New York – ha ricordato a tutti di quando il suo primo stipendio da professore di inglese si aggirava attorno ai cento, centoventi, Yuan al mese: cioè poco più di quindici euro. Poi, forse con un po’ di eleganza in mano, ha spiegato a tutti che se “siete ancora poveri a trentacinque anni lo meritate”. Ma Jack non si è fermato qui. Perché dopo aver fatto un po’ il gradasso, ha provato a riconquistare la folla confessando a tutti i cinque segreti per affermarsi nella vita. 

“Sii previdente – ha esordito – Oggi abbiamo ottenuto questo successo, non perché abbiamo fatto un ottimo lavoro oggi, ma perché il nostro sogno è nato quindici anni fa”. Quindi, subito dopo, con una punta di saggezza. “Soldi non significa felicità ma responsabilità. Dopo essermi laureato guadagnavo venti dollari al mese ed era fantastico- ha ricordato Ma – Quando hai un milione di dollari, sei una persona fortunata. Quando ne hai dieci milioni inizi ad avere problemi e mal di testa frequenti. Quando la cifra sale a più di un miliardo di dollari tutto diventa una questione di responsabilità verso le persone che hanno investito su di voi e sulla vostra attività”.

Poi, una volta arrivati a un miliardo di dollari, un po’ di elasticità mentale. “Aspettati l’imprevisto – ha proseguito Jack nei suoi personalissimi cinque comandamenti verso il successo – La vita è come una scatola di cioccolatini. Non sai mai quello che stai andando ottenere”. E ancora: “Non hai bisogno di raccomandazioni per raggiungere il successo. Nessuno di noi ha un padre ricco o uno zio potente – ha rivendicato – L’unica cosa che abbiamo sono i clienti che ci sostengono”.

Quindi, ultimo ma non per importanza, un consiglio a tutti. Politici compresi: “Per cambiare il mondo bisogna investire sui giovani. Il segreto è aiutare quelli che vogliono avere successo. Bisogna aiutare i giovani perché i ragazzi un giorno diventeranno grandi e – ha concluso – se li cresceremo bene avranno la forza e l’intelligenza per cambiare il mondo”. 


For additional information, please sign up for our weekly newsletter.

Your Name (required)

Your Email (required)

Tagged:

You Might Also Like